menu

Elaborazioni Auto Roma

Mansory trasforma la Mercedes GLS 63 AMG

postato in Ultime news da

Qualcuno di voi conosce Mansory? Stiamo parlando del tuner bavarese che ha messo mano a uno dei top di gamma dei SUV Mercedes aumentando il potenziale aggressivo e le prestazioni.

Il settore delle elaborazioni sui SUV è in continuo aumento, con l’espandersi della domanda aumenta l’offerta e anche chi si occupa di tuning non resta in disparte, anzi, cavalca l’onda per sfornare auto sempre più incredibili. Il modello di Mercedes rappresenta un po’ la punta di diamante di questa fetta di produzione, una sport utility luxury, che definisce i contorni di una nicchia di aficionados, disposti a spendere anche cifre esorbitanti pur di mettersi al volante di uno di questi esemplari. E a cercare di valorizzarlo al massimo. Proprio per questo anche i più rilevanti protagonisti dell’aftermarket mostrano grande interesse.

Nonostante le dotazioni di serie siano già di per sé notevoli, un’elaborazione su queste vetture è capace davvero di lasciare a bocca aperta e spingere le auto oltre il limite dell’immaginabile. Mansory, dalla Bavaria con furore, ha sempre destinato gran parte del suo impegno verso modelli di berline e coupè. Sempre top di gamma, sempre il meglio del meglio, a confermare una scelta di campo di altissima qualità e una visione decisamente ambiziosa, completamente soddisfatta grazie ai successi conquistati.
L’intervento dispiegato sulla Mercedes GLS 63 Amg non è un lavoro da poco. Si vede, è incisivo e desta meraviglia. Un’immagine esaltata nel corpo vettura e nella meccanica. Andiamo a svelare alcuni dettagli.

Mercedes GLS 63 AMG Mansory

Il bodykit si fa ancora più elegante, la fibra di carbonio è il materiale prescelto, l’unico degno di una simile operazione su un’auto di altissimo livello. Anteriormente la griglia leggermente rivisitata, anche nel logo della Merceds che diventa una grande M, al posto della famosissima stella a tre punte che tutti noi conosciamo. Le feritoie supplementari sono il dettaglio più di rilevo del cofano motore, mentre il paraurti è stato caratterizzato da spoiler più ampi e dall’impatto visivo maggiore. Sotto le porte troviamo le minigonne che si fondono con i passaruota disegnati per accogliere cerchi in lega da 22. Queste modifiche allargano la carrozzeria, la macchina appare più massiccia, ma senza pesantezza.

Come per tutte le elaborazioni che si rispettino stiamo parlando di un risultato che investe sia la dimensione estetica che quella meccanica. Una delle prima cose che si guardano è l’intervento sull’altezza da terra. Grazie ad un pulsante aggiunto da Mansory la Mercedes GLS 63 Amg può essere ribassata, intervenendo sulle sospensioni Airmatic.

La sportività che comunica l’esterno viene sottolineata su un motore già soddifacente, un potente V8 da 5,5 litri per 585 CV. Mansory sceglie di regalare qualche emozione in più, per aumentare la potenza fino a 840 CV di potenza massima e 1.150 Nm di coppia massima. Anche se questi dati sono stati divulgati mancano quelli sulle prestazioni su strada, che restano ancora un mistero. Conosciamo solo quelli della Merceds GLS 63 Amg senza elaborazioni: 100 km/h con partenza da fermo in 4,6 secondi. Immaginate cosa avrà fatto Mansory, un gioiello di forza e velocità.

24 Nov, 17

Info autore

 

 

Correlato ad articoli

 

 

ultimi commenti

Ci sono 0 commenti. In "Mansory trasforma la Mercedes GLS 63 AMG"

 

invia commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.